jazz sardegna

La MIdJ sostiene “Sardegna Chi_ama”

20 maggio 2014

L’Associazione MIdJ sostiene il progetto “Sardegna chi_ama: un cantiere creativo per la “ri-costruzione del futuro”.

Volti noti della musica, del teatro e della televisione chiamati a raccolta per la Sardegna colpita dall’alluvione dello scorso novembre. Sabato 31 maggio, a Cagliari, nello spazio dell’Arena Grandi Eventi di Sant’Elia, tiene banco“Sardegna chi_ama”, iniziativa ideata e diretta dal jazzistaPaolo Fresu, fatta propria come progetto speciale dallaFondazione Banco di Sardegna, e organizzata dall’associazione culturale Dromos di Oristano.

In programma una lunga serata di spettacolo (con inizio alle 19.30),diretta dal regista Gianfranco Cabiddu, con un folto e prestigioso cast di artisti che hanno offerto la loro partecipazione all’evento (a titolo gratuito, naturalmente):Gianna NanniniAmii Stewart, Francesco Renga, Mauro Pagani, Eugenio Finardi, Gianmaria Testa, Marco Carta, Omar Pedrini, Claudio Coccoluto, i Perturbazione, Raffaele Casarano, il Devil Quartet Raphael Gualazzi, Gaetano Curreri e gli Stadio, Paola Turci, Ornella Vanoni, Samuele Bersani, Ron, Cristiano De André, Alice, Lella Costa, Ascanio Celestini, Geppi Cucciari, Neri Marcorè, Luca Aquino, Piero Marras, Tazenda, Luigi Lai, Elena Ledda, Antonello Salis, Gavino Murgia, Neonelio, Franca Masu, Sikitikis, Menhir, Salmo, Lavinia Viscuso, l’Orchestra d’archi del Teatro Lirico di Cagliari,oltre allo stesso Paolo Fresu, e a Celso Valli nel ruolo di arrangiatore e direttore musicale.

Anche importanti scrittori hanno aderito a “Sardegna chi_ama” portando propri testi in dote all’iniziativa: Francesco Abate, Milena Agus, Giulio Angioni, Alberto Capitta, Marcello Fois, Maria Giacobbe, Salvatore Mannuzzu, Giorgio Todde. Mentre è del designer Beppe Chia il logo della manifestazione ispirato ai bronzetti nuragici.

A FAVORE DI CHI? Quella del 31 maggio sarà una vera e propria non-stop musicale (e non solo), il cui incasso verrà devoluto, attraverso la Regione Autonoma della Sardegna, a favore del ripristino delle scuole sarde danneggiate dall’alluvione dello scorso novembre che ha lasciato un pesantissimo bilancio: diciassette vittime, danni materiali, ambientali ed economici, in ottantadue comuni di sei province, quantificati ad oggi per oltre 650 milioni di euro. Oltre che sui biglietti venduti, la raccolta fondi di “Sardegna chi_ama” conta anche sulle donazioni che chiunque potrà effettuare versando il proprio contributo libero. Due le modalità di donazione: con un semplice click, andando sulla piattaforma di crowdfunding Rete del Dono, nella pagina di Sardegna chi_ama, oppure tramite bonifico diretto a Sardegna chi_ama (IBAN:  IT89Y0567617400000070083765).

Vai al sito: http://www.sardegnachiama.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *