Internazionale

Nasce associazione jazzisti MIdJ, per dare valore a jazz italiano

Roma, 10 aprile 2014

 

E’ nata MIdJ, l’Associazione nazionale dei musicisti di jazz che vanta al suo interno una folta schiera di artisti, dai grandi nomi del jazz italiano – Paolo Fresu, Franco D’Andrea, Rita Marcotulli, solo per citarne alcuni – alle giovani realtà.

“In un momento storico così difficile questa musica ha visto crescere in maniera esponenziale il livello qualitativo dei suoi protagonisti (spesso molto più apprezzati all’estero), ha visto un numero crescente di giovani avvicinarsi con passione a questo linguaggio, ha rilevato un notevole aumento di pubblico colto e curioso alla ricerca di proposte innovative”, ha sottolineato l’associazione in un comunicato, secondo la quale è pertanto necessaria la volontà collettiva di associarsi per il riconoscimento del jazz, nella sua più ampia accezione, come “Musica italiana contemporanea di alto valore artistico”.

Molte le attività e le proposte – ha annunciato MIdJ – su cui si lavorerà nei prossimi mesi per sviluppare e far sì che questa musica diventi sempre di più protagonista della crescita culturale del Paese, tra cui il perseguimento di normative fiscali e previdenziali più favorevoli, la promozione della pratica improvvisativa, a partire dalla scuola primaria, lo sviluppo dei dipartimenti di jazz nei Conservatori e il sostegno all’attività nazionale e internazionale per la promozione di giovani talenti, incentivazione delle residenze d’artista, organizzazione di attività concertistiche che possano creare progetti originali nei quali sia possibile una collaborazione fra vari musicisti, arrangiatori, direttori d’orchestra.

Non da ultimo, il confronto con le Istituzioni per avere un sostegno di finanziamenti pubblici, adeguando le percentuali di sovvenzioni a quelle attualmente spettanti alle altre “musiche d’arte” e l’incentivazione della produzione creativa in unione con altre associazioni di promoter di festival, rassegne, club, scuole, etichette discografiche.

L’intento – ha concluso l’associazione – è quello di formare un grande pool che abbia la forza di ottenere risultati importanti per tutte le categorie operanti del settore. Vice-presidente dell’associazione è Francesco Ponticelli, mentre fanno parte del consiglio direttivo Paolo Damiani, Franco D’Andrea, Francesco Diodati, Paolo Fresu, Rita Marcotulli, Paolo Tombolesi e Alfredo Santoloci.

Leggi l’articolo: http://www.internazionale.it/news/tmnews/2014/04/10/nasce-associazione-jazzisti-midj-per-dare-valore-a-jazz-italiano/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *