casa-del-jazz-roma

Alla Casa del Jazz, un’estate senza Jazz.

Un’estate senza jazz… Alla Casa del Jazz si fa la Festa dell’Unità. Non ci sono parole.
L’associazione Midj considera la Casa del Jazz uno dei temi più urgenti da affrontare, e sta lavorando perché diventi veramente un luogo aperto, vitale, attivo; un riferimento non solo per Roma ma per tutto il jazz italiano.
Questa notizia va nella direzione opposta…

Noi del MIDJ ci stiamo muovendo nei confronti del Comune di Roma e a giorni avremo un incontro. É necessaria e fondamentale la partecipazione di tutti! Non possiamo pensare che il nostro luogo venga usato per accogliere manifestazioni che poco hanno a che fare con la musica.

Il MIDJ ha già incontrato il sindaco Marino per capire come tra tutte le realtà del jazz italiano si potesse pensare di fare una gestione collettiva della Casa. Il sindaco si é mostrato molto disponibile e anche Franceschini ha mostrato la volontà di sostenere questa proposta. Poi tutto si é fermato con le dimissioni dell’Assessore capitolino alla cultura Flavia Barca. Abbiamo avuto certezza  che questi incontri riprenderanno a breve, con la speranza di ridare un nuovo volto alla Casa da settembre in poi. La notizia della Festa dell’Unità è  un brutto segnale di qualcosa che è stato deciso chissà quanto tempo fa.

Invitiamo chi ha a cuore questo tema a partecipare e condividere le proprie idee lasciando un commento!