L'aquila

Il jazz italiano per L’Aquila – 6 settembre 2015

Sarà una giornata storica per il jazz italiano quella dedicata a L’Aquila il prossimo 6 settembre. Sarà storica per chi vi parteciperà fisicamente, ma anche per chi ne prenderà parte anche solo con il giusto spirito di solidarietà per la ricostruzione di questo prezioso luogo.
Il Direttore Artistico dell’evento Paolo Fresu, scrive:
Cari amici,
il 06 settembre sarà una giornata storica per la nostra musica. E’ la data scelta per la grande mobilitazione di tutto il jazz italiano per animare con i suoni del jazz il centro storico della città in ricostruzione e contribuire nell’opera di sensibilizzazione indirizzata ad accelerare i tempi della rinascita dell’Aquila. Fortemente voluta dal Ministro Dario Franceschini e condivisa immediatamente dal Sindaco dell’Aquila Massimo Cialente l’iniziativa vedrà coinvolti 600 jazzisti per 100 concerti in sole 12 ore. Una giornata che passerà alla storia come il momento jazzistico più ricco e importante che abbia mai avuto il nostro paese.
La maratona musicale prenderà avvio alle ore 12.00 per terminare intorno alla mezzanotte. L’impegnativo allestimento della manifestazione, nei luoghi decentrati e sul palco centrale di Piazza Duomo, sarà curato dal Comune di L’Aquila che metterà a disposizione parte dei servizi. Infatti, sarà la città la vera protagonista, con circa 20 diverse postazioni disseminate lungo un percorso a stretto contatto con i cantieri della ricostruzione e attraverso la suggestiva e drammatica vicinanza con i luoghi, i palazzi ed i monumenti che lentamente stanno iniziando a rivivere. Il percorso musicale, indicato man mano dalle orchestre itineranti, comprenderà la Basilica di San Bernardino, la Chiesa di San Giuseppe Artigiano, il Chiostro di San Domenico, i Portici di Via San Bernardino, Piazza dei Gesuiti, Via del Castello, Largo Tunisia, l’interno e l’esterno del nuovo Auditorium, Piazza Chiarino, Via Borgo Rivera, la Fortezza, la Fontana delle 99 Cannelle e molti altri piccoli luoghi dove avverranno degli happening improvvisati; il tutto si concluderà in Piazza Duomo per il concerto serale a partire dalle ore 20.00. Dai gruppi stabili più noti fino alle Big Band, passando per le marching band fino ai combos d’insieme dei conservatori e delle scuole e a tantissimi giovani talenti, ai gruppi espressione di festival o realtà regionali, (senza dimenticare il mondo dell’infanzia al quale sarà dedicata un’intera postazione) la risposta del mondo del jazz italiano è stata unanime e positiva e di questo vi ringraziamo.
I primi ad aderire all’appello sono stati i nomi storici del nostro jazz ma immediatamente si sono aggiunti centinaia di altri musicisti provenienti da tutto il Paese. Abbiamo cercato di rappresentare la grande ricchezza e varietà della nostra musica senza tralasciare generi, generazioni e geografie pur coscienti che sarebbe stato impossibile invitare realmente tutti. Ci scusiamo dunque con quelli che non sono stati coinvolti e che di certo avrebbero aderito con lo stesso trasporto degli altri ma siamo certi che saranno con noi con il cuore. E a proposito di cuore ad anticipare la giornata di concerti sarà la “Partita nel Cuore” che si svolgerà il 5 settembre alle ore 16.00 nello Stadio “Tommaso Fattori” di L’Aquila e che vedrà scendere in campo la Nazionale Italiana Jazzisti, la Nazionale Italiana Cabarettisti e la Rappresentativa Città di L’Aquila.
Il ricavato dell’evento, legato alla quarta edizione del Premio “Citta di L’Aquila” e dedicato al giovane Giovanni Compagni scomparso durante il terremoto, sarà impegnato per l’acquisto di un gioco per bambini disabili. Il contributo del Ministero è di 60.000 Euro e con questi cercheremo di coprire tutti i costi organizzativi che sono principalmente quelli dei viaggi, del vitto, dell’alloggio e dell’organizzazione.
La Siae parteciperà all’evento con un contributo di € 30.000 (che passerà attraverso il Comune dell’Aquila) e 10.000 Euro saranno messi a disposizione da Puglia Sounds. Collaboreranno inoltre in veste di sponsor le Ferrovie dello Stato (dovrebbe dare l’ok per una convenzione per 300 biglietti super scontati per Roma e 5 navette gratuite per L’Aquila) e Sardinia Ferries (per i passaggi nave da e per la Sardegna) oltre ad alcuni altri sponsor tecnici tra cui DismaMusic con l’offerta di alcuni strumenti. La Rai sarà presente con Rai5 (servizio in differita) e con la diretta di Radio Rai che, attraverso le tre reti, coprirà l’evento durante tutto l’arco della giornata. Midj ha un ruolo importantissimo nell’organizzazione di questo importante evento.
Non solo perché gestirà diversi palchi con i progetti proposti dai vari comitati regionali e con i gruppi vincitori del concorso “We Insist!” ma anche perché ha un ruolo fondamentale nella strutturazione dell’intera giornata e il nostro Presidente Ada Montellanico si sta spendendo moltissimo da mesi.
Abbiamo cercato di coinvolgere in modo pieno i musicisti aquilani e abruzzesi oltre che il Conservatorio dell’Aquila che contribuirà con la propria orchestra e che metterà a disposizione pianoforti e strumenti coinvolgendo anche studenti che daranno un contributo volontario all’organizzazione della giornata. Ovviamente tutti gli artisti verranno all’Aquila a titolo totalmente gratuito come a titolo gratuito lavoreremo noi sia all’organizzazione dell’evento che alla costruzione del programma.
Il coordinamento del progetto è affidato dall’Associazione I-Jazz guidata da Gianni Pini (che raccoglie i principali festival e progetti di jazz italiani) alla nostra Midj e alla Casa del Jazz di Roma con la consulenza di Luciano Linzi. Anche l’I-Jazz guiderà alcuni palchi con i progetti proposti da alcuni dei festival che ne fanno parte. La mattina del 05 agosto si terrà una importante conferenza stampa presso il MiBACT a Roma alla presenza del Ministro Dario Franceschini e l’Assessore al Comune dell’Aquila Elisabetta Leone. Ovviamente saremo presenti anche con Midj, con I-Jazz e Cdj e speriamo che possa essere dato a questo grande evento il risalto che merita portando così a l’Aquila la domenica 06 settembre moltissima gente!
Vi invitiamo dunque a dare il massimo risalto all’iniziativa attraverso i social network e il passaparola con i musicisti e con il vostro pubblico e i vostri fans. La partecipazione massiccia degli artisti e di tutti gli operatori del settore conferma la vivacità e dinamicità del nostro jazz e pone un punto fermo nel nuovo rapporto virtuoso con le Istituzioni (che finalmente riconoscono il jazz come linguaggio parte della nostra cultura!) e con le numerose realtà che contribuiscono allo sviluppo della nostra musica (festival, rassegne, scuole, conservatori, etichette discografiche…).
Vista l’eccezionalità dell’evento, con la collaborazione dell’Ejn (l’associazione dei festival di jazz europei) e grazie a Battista Tofoni, abbiamo invitato i direttori artistici dei più importanti festival del vecchio continente a venire all’Aquila in quella giornata per comprendere la vitalità e la creatività del nostro jazz e per poterlo finalmente esportare massicciamente in Europa e nel mondo.
Siamo convinti che solo assieme e dialogando tra le parti il futuro della nostra musica potrà essere migliore e più luminoso e altrettanto convinti che il nostro piccolo contributo per la città dell’Aquila sia carico di significati che arricchiranno anche la nostra musica da sempre tellurica e dinamica per eccellenza.
Grazie a tutti e Viva il jazz italiano.
Paolo Fresu 

2 comments for “Il jazz italiano per L’Aquila – 6 settembre 2015

  1. 20 agosto 2015 at 21:44

    Pieno sostegno da Radioabracadabra Italia , la radio dove batte il cuore del Jazz italiano ! Un saluto personale ad Ada Montellanico e complimenti per la bella iniziativa. Joe.

  2. 30 agosto 2015 at 9:11

    Buongiorno ho saputo che state cercando alloggi per i musicisti. Ove interessati ho a disposizione una splendida casa al centro villa dell’Aquila . Il mio contatto e’ 3388783183. Grazie avv missiaggia

Rispondi a Maria luisa Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *