young-musicians-

BUONE NOTIZIE E UN MESSAGGIO IMPORTANTE.. SOPRATTUTTO PER I GIOVANI!

Dal sito web del magazine JAZZIT: selezionato tra 56 candidature, il pluripremiato pianista Fabio Giachino ha vinto la residenza artistica di 3 mesi a COPENAGHEN nata dalla collaborazione tra l’Ambasciata d’Italia, l’IIC – Istituto italiano di Cultura e il MIDJ – Associazione Nazionale di Musicisti Italiani di Jazz, con il contributo di JAZZIT della Vanni Editore.
Tra i suoi prossimi live in Italia, il 21 aprile un concerto di anteprima del Torino Jazz Festival 2016 in cui presenterà il suo album in piano solo “Balancing Dreams” (Tosky Records), del quale è in arrivo il primo videoclip.

Rita Marcotulli, Rosario Bonaccorso e Michele Rabbia sono i tre membri della commissione che ha selezionato Fabio Giachino per la residenza a Copenaghen. A loro va un grande ringraziamento per la serietà, la passione e la competenza con cui hanno svolto il loro incarico. Questo il loro scritto a conclusione del mandato:

Vorremmo fare innanzitutto una premessa:
La musica non è una competizione ma un mezzo per esprimersi ,per trovare la propria identità .
La musica è  una disciplina che implica molto studio ,anche se la maggior parte della gente pensa che musica sia in fondo un’ ora di ricreazione , oppure “mi alzo la mattina e suono o canto”.
C’è bisogno di studio e lavoro costante per esprimere al meglio ciò che vogliamo comunicare.
Come uno scrittore, più si ha un vasto vocabolario più si riuscirà ad esprimere meglio la propria visone e il proprio pensiero di vita .
La musica è astratta ineffabile ma concreta come il suono ..
Abbiamo iniziato ad ascoltare senza prendere in considerazione ne’ il curriculum ne’ il nome dei partecipanti ma ci siamo fatti trasportare dal suono.
Non solo dalle  qualità tecniche o dalla conoscenza del linguaggio che molti di voi hanno, ma da qualcosa in più…. l’idea, la personalità e la  visione  o il concetto musicale per intenderci .
Non è stato facile scegliere …
E soprattutto decidere uno piuttosto che l’altro.
Io mi auguro che ci possano essere nuovi bandi per poter dare la possibilità a tanti di voi che pur meritandolo devono ancora farsi conoscere ed apprezzare.
Vorrei anche fare un appello a voi giovani soprattutto.
Questo lavoro che noi del Midj abbiamo iniziato non lo facciamo per noi stessi ma per l’amore della musica, di questa musica che noi tutti amiamo e per il desiderio che si possa comprendere che la musica è  una materia importante quanto la matematica o l’italiano ..vogliamo essere riconosciuti come categoria di lavoratori e per non sentirsi più dire  ” musica si,  ma che lavoro fai?  ” o che bello suona ,ma gratis!”
Le battaglie da intraprendere sono molte: Fiscali, Siae, INPS che è ancora una tragedia.
Ecco tutto questo può cambiare solo se siamo tanti , perché i nostri politici possano prendere in considerazione noi musicisti e le nostre richieste.
Iscrivetevi e partecipate!!
L’ unico modo  per migliorare questo settore non è criticare ma partecipare  !
Per i giovani studenti  l’iscrizione è ‘ di 15 euro
Una pizza ed una birra ….
I soldi servono a pagare le spese e a intraprendere iniziative come è stato il progetto We insist, che ha visto circuitare i tre gruppi selezionati nei migliori festival jazz italiani, e ora anche per questa residenza.
Per lo più molto è dedicato a voi giovani …
Vi aspettiamo
in bocca al lupo !
E auguri a Fabio Giachino che andrà a Copenaghen…  la prossima volta sarà un altro di voi!
Un abbraccio
Rita Marcotulli
Rosario Bonaccorso
Michele Rabbia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *