unnamed (2)

A Milano una tre giorni dedicata alla filiera del jazz in occasione di JAZZMI

Tra il 10 e il 12 Novembre, Milano si candiderà a capitale italiana del Jazz, in occasione di JAZZDO.IT, il nuovo progetto realizzato grazie al sostegno di SIAE Società Italiana degli Autori ed Editori in occasione di JAZZMI, prodotto da Triennale Teatro dell’Arte e Ponderosa Music & Art in collaborazione con Blue Note Milano, che si rivolge a tutti i componenti della filiera del Jazz quali artisti, etichette discografiche, festival, editori, media, operatori, associazioni, professionisti, studiosi e appassionati.

All’interno del programma del festival JAZZMI, attraverso convegni, showcase, panel, focus e keynotes con operatori e artisti italiani ed internazionali, si parlerà di Jazz in tutte le sue declinazioni, dalla produzione discografica al live, dalle tendenze artistiche all’export internazionale, creando un ponte, favorendo collaborazioni e partnership, tra il mercato italiano e quello internazionale. Media partner di JAZZMI e di JAZZDO.IT sono: Corriere della Sera, Radio Monte Carlo, Musica Jazz, Edizioni Zero, Spotify.

Fondamentale il contributo di SIAE. JAZZDO.IT è in collaborazione con I-JAZZ; EJN; MIDJ.

VENERDI’ 10 NOVEMBRE

ore 10.30 | PANEL SIAE PER LO SVILUPPO E LA CRESCITA DEL JAZZ E DEL SISTEMA MUSICALE ITALIANO Matteo Fedeli, direttore divisione musica – SIAE, Società Italiana degli Autori ed Editori Danila Confalonieri, responsabile promozione culturale SIAE, Società Italiana degli Autori ed Editori

ore 11.30 | PANEL PRODUZIONE DISCOGRAFICA JAZZ IN ITALIA. QUAL È LA SITUAZIONE DEL MERCATO? QUAL È IL SUO FUTURO? Luciano Rebeggiani, Sony Music Patrizio Romano, Warner Music Marco Valente, Auand Fabrizio Salvatore, Alfa Music

ore 15.00 | FOCUS LA DIREZIONE GENERALE SPETTACOLO DEL MIBACT PRESENTA LE LINEE GUIDA DEL NUOVO DM PER FUS MUSICA/TEATRO/DANZA con Onofrio Cutaia, Direttore Generale dello Spettacolo dal vivo – MIBACT.

ore 17.00 | PANEL IL LAVORO DEL JAZZ | Musicisti ed organizzatori a confronto con esperti e professionisti per affrontare i vari aspetti legislativi, amministrativi, previdenziali e gestionali, con l’obiettivo di una maggiore consapevolezza di diritti e doveri. Giovanni Scoz, dottore commercialista, giornalista, consulente per Istituzioni, Giovanni Taglialatela, avvocato, esperto in materia di diritto d’autore, diritto del lavoro e della previdenza Michela Parolin, associazione I-Jazz, esperta di supervisione amministrativa Antonio Ribatti, direttivo Midj, AH-UM Festival Milano

ore 18.00 | FOCUS Gli scenari per la musica nel mondo LA FRANCIA E LE BUREAU EXPORT | Creato nel 1993, Le Bureau Export è una organizzazione professionale no profit che ha l’obiettivo di sviluppare la filiera musicale francese nel mondo con sedi a Parigi, New York, Londra, Berlino e San Paolo. Per oltre 20 anni, Le Bureau Export ha lavorato assieme all’industria musicale francese per sviluppare l’internazionalizzazione dei loro artisti, sostenendo ogni anno centinaia di progetti. Corinne Sadki, Responsabile Contenuti e Risorse – Le Bureau Export – Francia

ore 19.00 | CONCERTO JAZZDO.IT GAVINO MURGIA . BLAST QUARTET

EVENTI JAZZMI VENERDI 10 SERA

ore 21.00 CHILLY GONZALES & KAISER QUARTETT Conservatorio di Milano

ore 21.00 XAMVOLO + GIANLUCA PETRELLA COSMIC RENAISSANCE Triennale Teatro dell’Arte

ore 21.00 / 23.30 MARIA GADÙ Blue Note Milano

SABATO 11 NOVEMBRE

ore 10.00 | PANEL Il sistema del Jazz in Europa LE ORGANIZZAZIONI NAZIONALI E GLI EXPORT OFFICE | Il sistema europeo delle organizzazioni nazionali ed i loro uffici esportazione: attività, bilanci, progetti, risultati raggiunti. Quali possibili sinergie tra i sistemi nazionali e i mercati europei? Jan Ole Otnaes, Nasjonal jazzscene, Norvegia Nur Al Habash, Italia Music Export / SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori Lobke Aelbrecht, Flanders Arts Insitute, Belgio Lars Thor Jensen, Jazz Denmark, Danimarca Corinne Sadki, Le Bureau Export, France MODERA Giambattista Tofoni, EJN Network

ore 11.00 | PANEL FESTIVAL E TERRITORIO | I primi risultati dello studio sull’impatto economico e sulle ricadute sociali dei festival jazz in Italia, realizzato da Associazione I-Jazz e Severino Salvemini dell’Università Bocconi a confronto con analoghe ricerche effettuate in Europa. Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura – Comune di Milano Severino Salvemini, Università Luigi Bocconi – Milano George McKay, University of East Anglia – Norwich (UK) MODERA Corrado Beldi, Vicepresidente I-Jazz, Direttore Artistico NovaraJazz

ore 12.00 | FOCUS Gli scenari per la musica nel mondo LA NORVEGIA E NASJONAL JAZZSCENE Norvegia, una delle scene jazz artisticamente più vitali e innovative del mondo negli ultimi 30 anni. Jan Ole Otnaes, Nasjonal jazzscene, Norvegia

ore 16.30 | PANEL JAZZ CHAT JAM | Una chiacchierata libera tra musicisti nati in epoche differenti Con Franco D’Andrea, Enrico Intra, Simone Graziano, Mauro Ottolini

ore 17.30 | KEYNOTES MICHAEL CUSCUNA | Evolution of a record man Uno dei più prolifici produttori della storia del Jazz racconta la propria leggendaria carriera: da musicista a dj radiofonico, da giornalista a produttore per alcune delle etichette più prestigiose come Atlantic, Arista e, soprattutto, Blue Note. Fondatore del marchio Mosaic, specializzato in preziose ristampe storiche.

ore 19.00 | CONCERTO JAZZDO.IT PURPLE WHALES ABOUT JIMI HENDRIX

EVENTI JAZZMI SABATO 11 SERA

ore 21.00 BEN L’ONCLE SOUL Triennale Teatro dell’Arte

ore 21.00 / 23.30 MARIA GADÙ Blue Note Milano

ore 22.00 MAKAYA McCRAVEN Arci Biko

ore 23.00 MAURO OTTOLINI Triennale Teatro dell’Arte

DOMENICA 12 NOVEMBRE

ore 12.00 | KEYNOTES ORNELLA VANONI | Un incontro con la leggendaria cantante per raccontare Milano dagli anni ’50 – ’60 ad oggi. Luoghi, persone, storie. Ed il rapporto di Ornella Vanoni con il Jazz.

AGGIORNAMENTI E PROGRAMMA COMPLETO JAZZMI.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *