frecce

A.I.R. – ARTISTI IN RESIDENZA

Nel 2020 si terrà la seconda edizione di A.I.R. – ARTISTI IN RESIDENZA, progetto ideato da MIDJ e sostenuto da SIAE, finalizzato a incentivare la crescita del jazz italiano attraverso la creazione di una rete di residenze per giovani artisti in collaborazione con le Ambasciate italiane, gli Istituti italiani di Cultura e i Consolati esteri in Europa e nel mondo.

Nella 2017 è uscito il primo bando e si è tenuta la prima edizione, conclusasi nel 2018. Questa straordinaria opportunità, rivolta a musicisti iscritti a MIDJ di età tra i 18 e 30 anni, ha consentito l’assegnazione di 20 borse di studio per svolgere una residenza artistica in alcune tra le più importanti città del mondo.

ELENCO DEGLI ISTITUTI ITALIANI DI CULTURA ADERENTI

Hanno aderito all’iniziativa in oggetto, diciotto Istituti Italiani di Cultura di istanza nelle seguenti città: Addis Abeba, Bangkok, Belgrado, Budapest, Copenaghen, Dakar, Lima, Lisbona, Londra, Nairobi, Parigi, Pechino, Praga, Sofia, Stoccolma, Tokyo, Toronto e Vienna.
La destinazione è stata assegnata ai vincitori tramite un sorteggio pubblico che è stato filmato e pubblicato a testimonianza della correttezza dell’operazione.

PERIODO E LUOGO DELLA RESIDENZA D’ARTISTA

La residenza si è svolta nel periodo compreso tra la fine del 2017 e tutto il 2018, presso le sedi di 20 IIC (Istituti Italiani di Cultura) nel mondo. La durata delle residenze è variata a seconda della disponibilità dei vari IIC (la scelta della durata è definita da MIDJ e l’IIC).

FACILITIES

MIDJ ha condiviso con l’istituzione di accoglienza i benefits che la residenza intende mettere a disposizione:

  • il rimborso spese di viaggi di andata e ritorno;
  • l’ospitalità a titolo gratuito per l’intero periodo della residenza;
  • una diaria settimanale decisa in base alla permanenza e al luogo;
  • un luogo fisico a disposizione per studio e prove con eventuale pianoforte;
  • un tutor a disposizione per l’intero periodo;
  • la possibilità di realizzare concerti locali;
  • un’agevolazione a partecipare a festival di jazz locali, previo accordo personale con il direttore artistico;
  • agevolazioni per la frequentazione di master o laboratori presso conservatori o scuole di jazz locali;
  • la possibilità di registrare opere originali del giovane artista, che si è occupato personalmente della produzione e dell’organizzazione della session.

CHI HA COINVOLTO AIR?

Stefano Carbonelli (chitarrista, Lazio) – Addis Abeba
Daniele Cordisco (chitarrista, Molise) – Sofia
Claudio Jr De Rosa (sassofonista e clarinettista, Campania) – Toronto
Simone Di Benedetto (contrabbasso, Emilia Romagna) – Copenaghen
Matteo Di Leonardo (chitarrista, Abruzzo) – Nairobi
Anais Tecla Drago (violinista, Piemonte) – Bangkok
Francesco Fiorenzani (chitarrista, Toscana) – Budapest
William Greco (pianista, Puglia) – Vienna
Nicola Guida (pianista, Basilicata) – Tokyo
Alessandro Lanzoni (pianista, Toscana) – Pechino
Manuel Magrini (pianista, Umbria) – Città del Messico
Gabriele Mitelli (trombettista, Lombardia) – Lisbona
Francesco Orio (pianista, Lombardia) – Stoccolma
Francesco Patti (sassofonista, Sicilia) – Lima
Giovanni Perin (vibrafonista, Veneto) – Montreal
Paride Pignotti (chitarrista, Marche) – Dakar
Gianluca Salcuni (sassofonista, Liguria) – Londra
Danilo Tarso (pianista, Puglia) – Praga
Enrico Zanisi (pianista, Lazio) – Belgrado
Alessio Zucca (pianista, Sardegna) – Parigi

EDIZIONE 2020

Siamo molto orgogliosi di poter confermare una seconda edizione prevista per il 2020!

A breve verrà pubblicato sul sito e inviato tramite newsletter il bando di A.I.R. 2020!

Questo importante progetto vedrà quindi la prosecuzione dei rapporti in essere con gli IIC e le ambasciate italiane all’estero, oltre all’aggiunta di due nuove sedi: Tirana e Helsinki.

Share